“Glottodidattica: Aspetti epistemologici”

“Glottodidattica: Aspetti epistemologici”

Autore: 

In Atti del Convegno dell'Associazione Italiana di Linguistica Applicata
Pisa 1999, pubblicati nel sito www.sslmit.unibo.it/AitLA/pisa/coppola.htm.

Questo contributo, che riporta la relazione presentata al convegno dell’AitLA del 2009, costituisce un originale tentativo di applicare le teorie della Complessità alla glottodidattica. Una definizione epistemologica della disciplina in linea con le tendenze dell'odierna epistemologia dovrebbe, secondo l’autrice, fare riferimento a un modello teorico adatto a contestualizzare indagini che possono assumere forme diverse, addirittura contrastanti, “a causa delle particolari caratteristiche di variabilità dei fenomeni indagati (gli atti di insegnamento/apprendimento delle lingue in relazione ai diversi contesti linguistici, culturali, sociopolitici)”. Il modello che propone e che descrive, attraverso un’analisi critica delle sue caratteristiche principali, è quello della Complessità -ma, avverte, “più che un modello è un metodo, e più che un metodo è una strategia”-, oggi molto accreditato in ambito filosofico e scientifico.

ombrettalazz@virgilio.it
CAFRE (Centro di Ateneo per la Formazione e la Ricerca Educativa), Università di Pisa

Keywords: 

Laboratorio Itals newsletter

Iscriviti per rimanere sempre informato sui nostri corsi e le nostre Attivitá

Abbonamento a Laboratorio Itals newsletter feed

Contatti

Per informazioni contattaci ai seguenti recapiti


Per informazioni sui Master: