Giochiamo in inglese. La lingua straniera dai 3 ai 5 anni

Giochiamo in inglese. La lingua straniera dai 3 ai 5 anni

Autore: 

Trieste, Edizioni Goliardiche, 2003, pagg. 156

Il volume, diviso in due parti, raccoglie i contributi presentati in occasione del seminario “Giochiamo in inglese. La lingua straniera dai tre ai cinque anni” tenutosi presso l’Università di Urbino nel 1999.

Nel primo saggio Taeschner presenta le basi teoriche del format sottolineandone il ruolo chiave nel processo di insegnamento/apprendimento di una LS in età precoce. I concetti di contesto e intersoggettività, la funzione dei turni conversazionali, il processo di acquisizione di lessico e frasi ed il ruolo svolto dall’immaginazione, aspetti salienti della metodologia del format, sono accuratamente analizzati. Segue la presentazione delle varie componenti e delle modalità di insegnamento del format narrativo “Le avventure di Hocus and Lotus”. Il secondo saggio (Taeschner, Testa, Cacioppo, Di Matteo) analizza le due tipologie comportamentali emerse dall’osservazione del comportamento di un gruppo di insegnanti durante l’attività di acting-out: quella dell’insegnante magica e quella dell’insegnante controllante. Il saggio di Taeschner, Caredda e Fedi affronta il problema della formazione dei docenti di LS nella scuola dell’infanzia e offre un’analisi del modello di formazione linguistica e metodologica adottato per preparare i docenti ad insegnare la LS con il format. Il quarto saggio (Sisti, vedi scheda) individua i presupposti teorici e analizza i risultati del progetto sperimentale “Giochiamo in inglese” avente per obiettivo l’insegnamento dell’inglese come LS nelle scuole dell’infanzia del comune di Urbino nel biennio 1996-98.

Il quinto saggio (Perugini) si propone di analizzare le figure dell’insegnante specialista e dell’insegnante specializzata.

La seconda parte del volume offre delle riflessioni su alcune esperienze di insegnamento delle LS nelle scuole dell’infanzia in varie parti d’Italia. Fra i saggi qui inclusi due (Powell e Zavoli) si focalizzano sul bilinguismo naturale e acquisito. Il volume si rivolge a docenti di LS, a studenti di glottodidattica e a formatori di insegnanti di LS interessati ai diversi approcci metodologici ed alle sperimentazioni in atto nell’insegnamento/apprendimento di una LS in età precoce.

giocarloni@hotmail.com
Università di Urbino

Keywords: 

Laboratorio Itals newsletter

Iscriviti per rimanere sempre informato sui nostri corsi e le nostre Attivitá

Abbonamento a Laboratorio Itals newsletter feed

Contatti

Per informazioni contattaci ai seguenti recapiti


Per informazioni sui Master: