Internet nella didattica dell’italiano: la frontiera presente

Internet nella didattica dell’italiano: la frontiera presente

Autore: 

Perugia, Guerra-Soleil, 2001. pag. 134.

L’agile volume di Marco Mezzadri è suddiviso fondamentalmente in due parti: nella prima (a carattere teorico) una breve riflessione ci fa comprendere come Internet si sposi con le più recenti correnti glottodidattiche, richiamando uno a uno i principi che reggono un approccio umanistico-affettivo all’insegnamento delle lingue straniere. Queste considerazioni iniziali mettono in evidenza sia i vantaggi che gli svantaggi del possibile uso di Internet in classe di lingue. In particolare l’autore intende mettere in luce come Internet non sia semplicemente uno strumento “in più” a disposizione dell’insegnante, ma sia un vero e proprio ambiente di apprendimento, ricco di implicazioni cognitive che incidono alla radice sulle scelte didattiche.

Nella seconda parte (a carattere pratico) l’autore presenta invece degli esempi di attività legate all’insegnamento dell’italiano come LS/L2, sia rivolte a studenti che a insegnanti in formazione. Queste attività vogliono chiaramente essere solo degli esempi di applicazioni semplici da realizzare ma “nuove” rispetto all’impostazione tradizionale di insegnamento, in quanto comportano un lavoro su abilità che spesso non vengono adeguatamente sviluppate, come ad esempio la strutturazione delle conoscenze in mappe mentali, la negoziazione dei punti di vista, lo sviluppo di strategie di ricerca.

Infine non manca una ragionata rassegna di siti che si rivolgono in maniera più o meno specifica all’insegnamento dell’italiano LS/L2. L’autore fa riferimento in prevalenza a “metasiti”, che permettono cioè di visionare rassegne in costante aggiornamento di siti utili, in quanto qualsiasi elenco cartaceo diventa rapidamente obsoleto al momento della sua stampa.

I destinatari di quest’opera sono insegnanti di lingue straniere in generale (non necessariamente di italiano LS/L2), sia agli esordi della loro professione, sia già avviati all’attività, che intendano iniziare una prima riflessione sulle implicazioni derivanti dall’uso di Internet in classe.

Il testo è molto agile e scorrevole, adatto anche a chi non ha dimestichezza con la materia.

paola.celentin@lingue.univr.it
Università degli studi di Verona

Keywords: 

Laboratorio Itals newsletter

Iscriviti per rimanere sempre informato sui nostri corsi e le nostre Attivitá

Abbonamento a Laboratorio Itals newsletter feed

Contatti

Per informazioni contattaci ai seguenti recapiti


Per informazioni sui Master: