Bollettino Itals Aprile 2019

Aprile 2019
 
Supplemento alla rivista EL.LE - ISSN: 2280-6792
Direttore Responsabile: Paolo Torresan
Cari lettori,

 

Il numero 78 del Bollettino Itals (aprile 2019, anno 17) è frutto di collaborazioni di ricerca nate e coltivate nel corso dello scorso anno nella piattaforma dei diplomati Master Itals (www.post.itals.it). Le ricerche presentate in questa rassegna sono state l’oggetto delle comunicazioni presentate nella giornata seminariale PostMaster “La lingua che parlo. Insegnare italiano oggi” (5 luglio 2018).

La giornata è stata introdotta dalla prof.ssa Enrica Rigamonti; la sintesi del suo intervento inserita in questo bollettino presenta il modello didattico basato sull’approccio interlinguistico, sviluppato dal Gruppo di Didattica delle Lingue Straniere dell’Università di Salisburgo, le basi teoriche, la successiva sperimentazione fino alla messa a punto del modello.

Due gruppi di ricerca hanno affrontato il tema dell’interculturalità e della competenza comunicativa interculturale, collegando la teoria e la pratica e i risultati sono contenuti in due saggi. Nel primo Sara Bertucci e Sara Rossetti, dopo una panoramica sul tema, presentano l’analisi comparativa delle sezioni espressamente culturali di alcuni manuali in uso nell’insegnamento dell’italiano L2/LS. Nel secondo articolo Linda Torresin e Mara Montella illustrano le potenzialità dell’utilizzo di attività interculturali nei corsi di lingua italiana per stranieri analizzate nei percorsi didattici da loro condotti in diversi contesti di insegnamento.

Strumenti e tecniche didattiche sono stati oggetto di due altri saggi: Giada Aramu e Laura Romanello esplorano le potenzialità dell’utilizzo delle estensioni digitali, in particolare le app, per la gestione delle classi ad abilità differenziate (CAD), mentre esperienze di autobiografia linguistica in classi LS/L2 sono presentate da Sarah Corelli e Mara Montella.

Infine, una interessante ricerca sulla proposta didattica di uno stesso testo letterario in classi di lingua e in cinque contesti del tutto diversi è stata condotta e illustrata da Giada Aramu, Jenny Cappellin, Luisa Patrizia Giannetti, Jaime Magos Guerrero.

Il numero si completa con alcune recensioni. Auguriamo una proficua lettura

Le curatrici, Patrizia Ceola e Sarah Corelli


Sommario

Riflessioni ed esperienze didattiche

Insegnare italiano LS/L2 con l’approccio interlinguistico di Enrica Rigamonti (Scarica la versione PDF)

Quale intercultura?
A spasso per manuali d’italiano L2 e LS
di Sara Bertucci e Sara Rossetti (Scarica la versione PDF)

L’intercultura nei manuali di italiano L2/LS
Un percorso di ricerca-azione all’università e nella Volkshochschule tra Germania e Canada
di Mara Montella e Linda Torresin (Scarica la versione PDF)

Applicazioni digitali e proposte didattiche per le classi ad abilità differenziate di Giada Aramu e Laura Romanello (Scarica la versione PDF)

Narrare la lingua.
Esperienze di autobiografia linguistica in classi LS/L2
di Sarah Corelli e Mara Montella (Scarica la versione PDF)

Montagne di parole.
Quali sentieri percorrere per insegnare con la letteratura?
di Giada Aramu, Jenny Cappellin, Luisa Patrizia Giannetti, Jaime Magos Guerrero (Scarica la versione PDF)

 

Recensioni

Recensione a M. González-Lloret, A Practical Guide to Integrating Technology into Task-based Language Teaching a cura di Paolo Torresan (Scarica la versione PDF)

Recensione ad A. Maley, Alan Maley’s 50 Creative Activities a cura di Paolo Torresan (Scarica la versione PDF)

Recensione a A. Chiantera, E. Cocever, C. Giunta, Il laboratorio di scrittura a scuola a cura di Paolo Torresan (Scarica la versione PDF)

Recensione a F. Bianco, Breve guida alla sintassi italiana a cura di Paolo Torresan (Scarica la versione PDF)

 

Laboratorio Itals newsletter

Iscriviti per rimanere sempre informato sui nostri corsi e le nostre Attivitá

Abbonamento a Laboratorio Itals newsletter feed

Contatti

Per informazioni contattaci ai seguenti recapiti


Per informazioni sui Master:

 

Per rimanere sempre aggiornati

Trovaci nei social network e seguici