“Compiti dell’insegnante disciplinare in classi plurilingue: la facilitazione dei testi scritti”

“Compiti dell’insegnante disciplinare in classi plurilingue: la facilitazione dei testi scritti”

Autore: 

in Italiano lingua seconda: fondamenti e metodi
Guerra Edizioni, Perugia, 2003, vol. 1, pp. 121-142.

Il contributo prende in esame i bisogni linguistico-comunicativi degli allievi stranieri inseriti nelle classi di scuola italiana, o classi plurilingui, concentrandosi non sugli interventi finalizzati all’accoglienza e/o “prima alfabetizzazione” (impropriamente detta), bensì sui bisogni dell’”italiano per lo studio”. Tra le abilità linguistiche integrate richieste nelle materie curricolari non linguistiche (come ad esempio la storia), ovvero saper monologare su traccia, comprendere spiegazioni, prendere appunti, ecc. ecc., si discutono qui in modo particolare le difficoltà rappresentate dalla lettura ai fini di studio, compiuta sui manuali adottati dalla classe. Partendo con il definire, differenziandole, le due grandi direzioni operative a disposizione dell’insegnante, ovvero la semplificazione e la facilitazione ci si concentra in questo contributo su quest’ultima strategia didattica, presentando un modello di percorso di facilitazione e guida all’attività di comprensione scritta ai fini di studio. Il percorso proposto prende dapprima in considerazione alcuni presupposti dell’attività di comprensione scritta in L2, tra cui l’individualizzazione dell’insegnamento e le problematiche dovute alla distanza culturale, per poi delineare un percorso facilitante dell’attività di comprensione scritta ai fini di studio, con suggerimenti operativi mirati per le tre fasi di pre-lettura, lettura e post-lettura. Dedicato ad allievi non nativi con competenze non iniziali (un livello almeno B1 e una buona capacità tecnica di lettura sono requisiti indispensabili), e basato sul principio di una didattica individualizzata - ma non ‘separata’ - per italofoni e non, il modello proposto (seppure praticabile anche alla comprensione di testi “semplificati”) offre il vantaggio di permettere a tutti gli allievi l’accesso ai materiali di studio ‘autentici’, in un’ottica di progressiva educazione all’autonomia nell’apprendimento e di pari opportunità nel perseguimento del successo scolastico.

dellapuppa@unive.it
Università di Venezia

Keywords: 

Laboratorio Itals newsletter

Iscriviti per rimanere sempre informato sui nostri corsi e le nostre Attivitá

Abbonamento a Laboratorio Itals newsletter feed

Contatti

Per informazioni contattaci ai seguenti recapiti


Per informazioni sui Master: